Santa Giustina

Area geografica
Emilia Romagna. Pianello Val Tidone (Piacenza).

Categorie di prodotti
Vini e spumanti.

Storia dell’azienda
Quarant’anni fa Antonio Bucciarelli e la moglie Gloria s’innamorarono di un antico insediamento religioso avvolto dal fascino del tempo e dall’energia di una natura rigogliosa. Decisero di riportarlo all’antico splendore, convinti che tanta bellezza non dovesse andare persa.
Oggi è la figlia Gaia a proseguire il sogno dei propri genitori e, aiutata da fratello Nicolò, ha trasformato l’azienda in una moderna cantina vitivinicola. Insieme hanno costruito un luogo magico in cui storia, vino e natura si uniscono per accogliere chiunque decida di conoscerlo.
Una cantina all’avanguardia inserita in un antico borgo,  e un’azienda agricola che si estende su circa 120 ettari. Fra terreni a colture annuali e boschi, “trovano rifugio” 30 ettari di vigneti, da cui nascono uve Barbera, Bonarda, Ortrugo, Malvasia, Merlot, Sauvignon blanc, Cabernet Sauvignon e Pinot nero. Partendo da questi vitigni prendono forma gli inconfondibili vini doc piacentini e pregiati blend internazionali, creati attraverso un sapiente mix tra antichi saperi contadini e moderne innovazioni tecnologiche, il tutto nel pieno rispetto della naturalezza e sostenibilità di un prodotto “vivo” come il vino.

Perché li abbiamo scelti
Abbiamo assaggiato i vini di Santa Giustina in una delle storiche trattorie milanesi, Arlati, e ci siamo decisi a conoscere questa azienda. Poi abbiamo incontrato Gaia Bucciarelli e la sua storia (dalla possibile carriera forense a Milano al ritorno alla terra) e ce ne siamo innamorati, così come non è stato difficile amare questa azienda immersa nella natura dei colli piacentini…

Il prodotto top
Il prodotto che più ci piace di Santa Giustina è l’Anricus, un fantastico bianco fermo della Val Tidone da uve Ortrugo e Sauvignon.

Ma forse il vero top di Santa Giustina è il luogo, tant’è vero che qui si possono organizzare anche eventi, rinfreschi e matrimoni, piacevolmente sorpresi dal territorio dei colli piacentini, circondati da 120 ettari di colture e boschi.

 

 

Sito Internet
santagiustina.com/